FUE in general

A cosa ci si riferisce con il termine FUE (Follicular Unit Extraction)?













 

La Follicular Unit Extraction è una tecnica per estrarre i capelli da un’area donante che è generalmente la nuca ma in certi casi può essere il petto. A differenza del metodo FUT la tecnica FUE comporta la rimozione di singoli gruppi di follicoli od unità di capelli, le cosiddette unità follicolari dallo scalpo utilizzando piccoli punzoni cilindrici (punch) di diametro compreso tra 0.8 mm e 0.95 mm. Questi permettono di fare incisioni molto piccole a livello dello scalpo nell’area direttamente soprastante l’unità follicolare. La dimensione dei punzoni è di estrema importanza. Se sono troppo piccoli è praticamente impossibile estrarre il numero corretto di capelli contenuti nell’unità follicolare e s’incrementa il rischio di danneggiare durante l’estrazione la radice del capello. Quando il diametro del punzone è invece eccessivo non si sta realmente utilizzando il metodo FUE ma la vecchia tecnica di estrazione standard con punzone (punch) una tecnica che non può essere chiamata FUE.

La FUT e la FUE son a volte visti come due metodi di estrazione completamente differenti ma ciò non è del tutto vero. La FUE dovrebbe essere vista come una sub forma di  FUT. Con quest’ultima tecnica le unità follicolari sono estratte da una losanga di pelle e successivamente preparate al microscopio per il trapianto mentre con la FUE si estraggono le unità follicolari direttamente dallo scalpo. La differenza tra FUE e FUT è quindi soltanto il metodo utilizzato per estrarre le unità follicolari, mentre l’innesto avviene nello stesso modo. 

Questo significa che la FUE è un’estensione perfetta della FUT che offre ai più giovani un’opzione non disponibile in precedenza.



Quali pazienti sono idonei per una FUE? I vantaggi della FUE

Il vantaggio principale della Follicular Unit Extraction è quello di evitare una cicatrice lineare in area donante. Se eseguito correttamente, un trapianto eseguito con tecnica FUE non dovrebbe essere identificabile per nulla. Questo è un vantaggio specialmente per quei pazienti che desiderano tenere i capelli più corti di 1 cm. 

Delle cicatrici possono fare la loro comparsa anche con la FUE, in forma di piccole cicatrici circolari bianche a livello dello scalpo. Se queste cicatrici appaiano o no dipende da alcuni fattori come le caratteristiche della pelle, la scelta del punzone (punch), la profondità dell’incisione, il numero di unità follicolari rimosse per centimetro quadrato ed altri fattori che possono essere singolarmente verificati nel corso dell’operazione. 

La FUE è quasi sempre raccomandabile per pazienti che necessitano solo di un numero ridotto di capelli da innestare. Nei casi in cui non si può prevedere chiaramente l’evoluzione futura della calvizie la FUE costituisce la miglior opzione.



Alcuni pazienti preferiscono rasarsi visto che non li preoccupa avere la chierica o che la caduta dei capelli progredisca nel corso del tempo. In tali casi una FUE eseguita in una o due sessioni offre la possibilità di migliorare la situazione e permette ai pazienti di portare i capelli molto corti o di rasarsi a pochi millimetri. 

I pazienti che si sono già sottoposti ad un intervento strip e per i quali la rimozione di un’altra losanga dall’area donante comporterebbe un problema, possono essere trattati con successo usando il metodo FUE che permette di estrarre ulteriori unità follicolari. Un’altra possibilità è quella di combinare un intervento FUE con una strip incrementando in questo modo il numero di unità follicolari disponibili per il trapianto. La FUE è adatta per pazienti che vogliono evitare la cicatrice lineare derivante da un intervento con tecnica FUT.


Safe donor site management



One of the most important factors in successful hair restoration surgery is the efficient use of the donor area when restoring a patient’s hair situation. To be able to accomplish “safe” donor site management, the hair surgeon needs to understand how to plan and evaluate the patient’s donor area carefully without risking visible thinning of the donor site. This requires meticulous measurements and is relevant to the hair surgeon’s extensive skills and expertise. There are several factors that influence the safe donor site management. 
 

The influence of the following factors is decisive in donor site management and need to be taken into consideration:

1. The hair characteristics
2. The skin type

The micro scars are more visible in patients with dark skin, especially in patients with skin type IV and V in the Fitzpatrick scale


 

3. The surface of the donor area 

The ‘safe’ donor area

The presumed permanent ‘safe’ donor margins have been defined by several physicians in hair restoration and Dr. Alt and Dr. Unger’s recommendations have been used as a guideline for decades. There is however no fixed rule in defining the permanent safety zone and it is impossible to predict the donor graft behaviour in all patients, especially in case of young patients. In Follicular Unit Extraction we are inclined to refer to donor area as a gradient of risk: 


Preoperative shave: Full short haircut vs. macrolines

In case of a short haircut, the hair surgeon could make optimal use of the full donor area. Micro- or macrolines on the contrary impose the hair surgeon to harvest from a smaller donor surface, which limits not only the total number of follicular units available for extraction per session but may also cause (more) visible thinning in those areas.



4. The different anatomical areas for dissection/extraction




Hair density mostly varies throughout the donor area, with lower densities in the temporal and parietal regions, and increasing densities in the mid-occipital and occipital region. Hair thickness, length, angulation and direction also varies in each region of the donor area. Follicular units are mainly harvested from the occipital region because these hairs have fewer androgen receptors and therefore experience less androgenic loss. Temporal hairs are often thinner so harvesting should be done even more carefully to prevent visible thinning. It is important to ‘feather out’ harvesting in the low fringe area as the micro scars are oval due to a longer incision length and are therefore more perceptible after surgery.
 

5. The extraction punch

The FUE punch is a very important factor in donor site management.

Different factors influence the quality and size of the extraction:



6. The extraction technique (depth, density of extraction/cm², pattern)


The extraction technique is one of the most important and decisive factors in any hair transplant. The focus is not on extracting as many grafts as possible, but on the quality of the extraction defines in large measure the success of the surgery.  

Depth of the incision

The depth of the donor follicles varies from person to person and can even vary depending on the area of the scalp, as well as with hair characteristics. It's an important factor in good donor site management to understand this aspect otherwise transection can increase, so depth should be well considered in order to extract the follicular units without transection. With the first few punches made by the hair surgeon, he will be able to perceive the depth of the follicular units. A deeper incision is often required to remove the follicular unit during the extraction process. The deeper the incision, the higher the risk for transection. 

Density of extraction/cm²

High extraction densities per cm² should be avoided to prevent overharvesting, extraction in various densities per cm² is a good strategy to avoid visible thinning. The hair surgeon is only able to harvest a restricted number of FU per cm² per FUE session, depending on the patient‘s individual hair density in each part of the donor region. In view of the fact that small follicular unit groups and lower densities are mostly on the temporal/parietal regions, it is predominant to harvest less FU per cm² in those regions. Given the fact that larger follicular unit groups and higher densities are generally in the occipital region, it allows the hair surgeon to remove more FU/cm² from this part of the donor area.




The extraction pattern
Creating an aesthetical „invisible“ donor site:

No extraction in vertical or horizontal ‘lines’ ?Selection of FU‘s in randomized pattern

 

I limiti della FUE

Con la FUE si possono estrarre dall’area donante un numero minore di capelli rispetto alla FUT in un unico intervento. Con la FUT la losanga è rimossa dalla miglior zona dell’area donante ciò significa che anche gli spazi glabri tra le unità follicolari sono rimossi. La FUE al contrario prevede la rimozione dei singoli capelli od unità follicolari e lascia gli spazi glabri tra queste. Ciò significa che occorre lasciare sufficienti capelli nell’area di estrazione per evitare di rendere la rimozione particolarmente visibile. 

Ciò significa che solo circa la metà dei capelli che si potrebbero estrarre via FUT possono essere estratti via FUE. In generale si possono estrarre circa il 20-25% dei capelli per centimetro quadrato. Questo è un grande svantaggio che limita fortemente l’ammontare di area donante disponibile. Per ottenere sufficienti capelli da trapiantare il chirurgo della calvizie è spesso costretto ad estrarre le unità follicolari da un’area sopra o sotto la zona donante ideale. 

Con la Follicular Unit Extraction si producono un gran numero di ferite. Sebbene queste siano molto piccole possono comunque causare cicatrici. Queste micro cicatrici possono aver un effetto negativo sulle unità follicolari circostanti rendendo successivi interventi particolarmente difficili in quanto il numero di capelli estraibili dall’area donante potenziale si riduce. 

Sebbene le nuove tecniche e strumenti abbiano aiutato a ridurre questi svantaggi, va dichiarato in modo chiaro che la FUE non è sempre l’opzione corretta per pazienti con un grado di calvizie medio od avanzato. 

Un ulteriore svantaggio della FUE è che richiede molto tempo per la sua esecuzione e questo causa molti costi rendendo il trapianto via FUE relativamente costoso.


Non tutti i pazienti sono idonei per una FUE

Se, quali ed in che misura le unità follicolari possano essere estratte dipende da paziente a paziente. In alcuni pazienti possono essere estratte centinaia di unità follicolari per ora senza danneggiare in alcun modo i follicoli mentre in altri questo è impossibile. La qualità delle unità follicolari la struttura delle radici dei capelli e della pelle, le differenti direzioni di crescita dei capelli nelle varie regioni dello scalpo sono tutti fattori che determinano quale metodo di estrazione sia migliore per il singolo paziente. Questo evidenzia l’importanza di una corretta pianificazione, di un consulto approfondito e di una visita pre intervento e di una valutazione delle possibili alternative.


Vantaggi evidenti della FUE:

Ci prenderemo cura di voi

Desiderate ricevere un preventivo personalizzato?
Riempite il il nostro modulo di consulto online e vi contattaremo.

Consulto online

Avete domande?
Please send us an email, and we will contact you as soon as possible.

E-mail

Any questions about hair transplants, techniques, pricing, etc. Check our online FAQ database first.

FAQ