Trapianto di capelli ricostruttivo

Trapianto di capelli ricostruttivo: l’intervento per pazienti che hanno già avuto chirurgie in passato

Il trapianto di capelli è un tipo di chirurgia molto complessa ed impegnativa. Sfortunatamente non tutti gli interventi sono realizzati utilizzando tecniche all’avanguardia e le ultime tecnologie disponibili. Ci sono varie possibili ragioni per spiegare questa situazione.


Example of patient with a ‘pluggy’ hairline from a previous surgery (performed ex domo)


La scelta del chirurgo corretto è di importanza cruciale

Un chirurgo che si dedica al trapianto di capelli deve possedere un’ampia gamma di caratteristiche e capacità. Queste includono la massima cura del paziente, le giuste qualifiche professionali e la conoscenza di tutti i metodi e le tecniche chirurgiche, assieme ad un adeguato senso dei principi dell’estetica e dell’armonia. Correggere o riparare i danni di un trapianto mal eseguito è quindi una situazione che comporta per il chirurgo la necessità di soddisfare aspettative alte. Non si deve, infatti, solo correggere un trapianto mal eseguito e le sue conseguenze (per esempio una brutta cicatrice od un’apparenza innaturale) ma anche ottenere un risultato completamente naturale.

La squadra che supporta in dottore è un altro fattore cruciale, gli assistenti del chirurgo non solo devono avere piena padronanza di tutte le tecniche di trapianto utilizzate ed un’esperienza pluriennale, ma devono anche essere capaci di lavorare per un periodo di 8-10 ore, la durata di un trapianto di capelli, con estrema concentrazione e senza fare nessun errore.  Un gruppo di persone che si occupi della chirurgia ben consolidato e che lavori in modo flessibile, come una vera e propria squadra, rappresenta un fattore chiave per il successo di un intervento di trapianto di capelli.  

Un altro fattore da considerare è anche l’appartenenza ad associazioni internazionalmente riconosciute come la IAHRS; i membri di quest’associazione sono sempre esperti nel campo dei trapianti correttivi. 

Il Dr. Feriduni ha già eseguito con successo centinaia d’interventi correttivi di trapianto di capelli presso la sua clinica ed ha perciò la necessaria esperienza e conoscenza. Ciò trova conferma nel fatto che circa il 20% dei trapianti di capelli comporta la correzione di problemi lasciati da precedenti interventi mal eseguiti.




Example of patient with ‘punch grafts’ from a previous surgery (performed ex domo)


Ragioni per correggere i risultati di un precedente trapianto di capelli 

Le ragioni dietro la necessità di correggere la situazione lasciata da un precedente trapianto di capelli fanno riferimento in primo luogo all’uso di metodi antiquati, ad un trattamento od una valutazione errata del chirurgo precedente, o alla mancata conoscenza da parte di quest’ultimo dei principi estetici basilari per ottenere un’attaccatura armoniosa e risultati naturali.  Le cause più comuni che spingono i pazienti a tentare di risolvere i problemi lasciati da un precedente intervento sono nella maggior parte dei casi legato all’avere un aspetto innaturale o una brutta cicatrice. Cause ulteriori possono essere:

 


Opzioni correttive disponibili per la chirurgia ricostruttiva di trapianto di capelli 

L’attaccatura forma parte della cornice del viso, per ciò un bravo chirurgo deve essere esperto nella ricostruzione di una hairline naturale. Un’attaccatura innaturale od esteticamente sgradevole può essere migliorata notevolmente mediante un trapianto di capelli eseguito da mani esperte. Con un trapianto ben eseguito la nuova attaccatura sarà ridisegnata correttamente, tenendo in conto la densità naturale dei capelli ed ottenendo l’armonia ottimale attraverso piccoli ritocchi. Le possibili opzioni correttive però non dipendono solo dalla competenza e dalle capacità del chirurgo ma anche dalla disponibilità di un’adeguata area donante.  

I metodi correttivi utilizzati per correggere un’attaccatura innaturale comprendono la completa rimozione di ogni unità follicolare che disturbi, la rimozione di single unità follicolari indesiderate o il posizionamento di unità follicolari tra i mini innesti pre esistenti.

 


Correggere i risultati di trapianti di capelli eseguiti con tecnica strip o di rotazione dei lembi 

La tecnica di rotazione dei lembi fu sviluppata come un’alternativa alla comune tecnica con i punch. Nella tecnica di rotazione dei lembi, si rimuove una losanga di cuoio capelluto è rimossa e trapiantata in una zona calva dello scalpo. Le conseguenze negative di questo tipo di trapianti sono cicatrici visibili, attaccature innaturali ed esteticamente sgradevoli, o una densità innaturalmente elevata.   Un’altra conseguenza negativa è che i capelli trapiantati spesso crescono nella direzione sbagliata, diversa da quella desiderata. 

Sebbene ciò non avvenga immediatamente, la tecnica della rotazione dei lembi porta spesso con il passare del tempo il paziente ad avere un aspetto innaturale, perché i capelli appartenenti alla losanga trapiantata contrastano in maniera evidente con i capelli circostanti che cadranno durante gli anni con il normale processo d’invecchiamento. Questo fa si che compaiano zone calve dietro i lembi trapiantati facendo si che lo scalpo appaia assolutamente innaturale.  

Correggere i risultati di trapianti effettuati con la tecnica di rotazione dei lembi è particolarmente complesso e richiede una combinazione di differenti metodi correttivi per raggiungere un risultato esteticamente gradevole. Questi metodi includono il trapianto di unità follicolari (FUT) e l’estrazione di unità follicolari (FUE) così come tecniche di riduzione della cicatrice e dello scalpo:


Metodi per migliorare cicatrici

Cicatrici antiestetiche e/o in diastasi (cicatrici larghe) possono essere migliorate sebbene vi siano alcuni fattori importanti che vanno considerati:


Sutura Tricofitica

 
Reconstruction of a linear scar from a previous surgery (performed ex domo)

Le cicatrici antiestetiche e sgradevoli nell’area donante sono spesso il risultato dell’uso di tecniche datate o persino di tecniche errate. Un ulteriore problema riguarda la ferita che non si chiude correttamente provocando lo stiramento eccessivo della cicatrice. Una delle ragioni principali per cui ciò avviene è legata al non tener contro dei differenti gradi di elasticità della pelle nelle differenti zone dello scalpo. 

Quando la lassità dello scalpo è sufficiente nell’area della cicatrice, questa può essere rimossa. L’uso combinato della rimozione della cicatrice e della tecnica di sutura tricofitica rappresenta la miglior opzione in questa situazione. 

Nel caso in cui lo scalpo non sia sufficientemente elastico, raccomandiamo di massaggiare lo scalpo giornalmente per parecchi mesi prima della chirurgia correttiva. Questi esercizi per migliorare l’elasticità dello scalpo sono di comprovata efficacia, permettendo di migliorare la lassità del cuoio capelluto producendo così un effetto positivo sul risultato finale del trattamento.


Follicular Unit Extraction (FUE): trapiantare singole unità follicolari

La FUE è un’opzione usata con successo per rendere le cicatrici praticamente invisibili. Il metodo comporta l’estrazione di singoli gruppi follicolari, le cosiddette unità follicolari, ed il loro innesto nell’area della cicatrice. Così facendo l’area che presenta problemi, includendo la cicatrice, sarà coperta con i propri capelli.


Reconstruction of a linear scar from a previous surgery (performed ex domo)


Combinazioni di tecniche differenti

Non tutte le cicatrici possono essere trattate via FUE. In alcuni casi si richiede un miglioramento correttivo della cicatrice attuale seguito da una FUE nei successivi 6-8 mesi.  

Se la FUE da sola sia sufficiente per queste situazioni, dipende in certa misura dalla dimensione della cicatrice, dal tipo di scalpo e di capello ed anche dalla lunghezza cui il paziente vuole portare dopo l’intervento. I capelli solitamente ricrescono bene in zone di tessuto cicatriziale.


Tatuaggi medici

La correzione ed il miglioramento delle cicatrici in area donante può essere molto difficile o persino impossibile in casi cui questa siano eccessivamente pronunciate. Un tatuaggio che mimi il colore dei capelli dei pazienti è in certi casi la miglior soluzione di lungo termine per ridurre la visibilità della cicatrice. Il trucco può aiutare sebbene debba essere rinnovato regolarmente. 

Sintetizzando, ci sono cinque differenti metodi correttivi:

Tutti e cinque i metodi sono complementari e possono essere combinati fra loro. Bisognerebbe comunque ricordare che in alcuni casi si dovranno adottare contemporaneamente diverse forme di trattamento. La decisione della tecnica da adottare dev’essere presa in base alla situazione di ogni singolo paziente. Un consulto personalizzato ed approfondito è d’obbligo in questi casi e costituisce sempre il primo e più importante passo per la chirurgia correttiva di trapianti di capelli precedentemente effettuati. 

Ci prenderemo cura di voi

Desiderate ricevere un preventivo personalizzato?
Riempite il il nostro modulo di consulto online e vi contattaremo.

Consulto online

Avete domande?
Please send us an email, and we will contact you as soon as possible.

E-mail

Any questions about hair transplants, techniques, pricing, etc. Check our online FAQ database first.

FAQ